La Festa di Sant’Agata in Tv anche negli USA. In questi giorni a Catania una troupe della CNN

Mai come quest’anno  la Festa di Sant’Agata aveva avuto una visibilità mediatica così imponente, con decine di telecamere, regie mobili, giornalisti e trasmissioni in diretta, tanto sulle televisioni regionali quanto su quelle locali. Fondamentale, poi, l’apporto dei social network che hanno dato a quella che è la  terza festa più importante del mondo Cristiano, una dimensione globale. E tra le tantissime troupe televisive in giro per Catania e lungo il percorso del fercolo, in questi giorni c’è anche quella della storica CNN International con Richard Quest, famoso giornalista statunitense, che sta realizzando un approfondito speciale sulla Festa di Sant’Agata,  per raccontare dal vivo la città e i festeggiamenti. Il programma sarà trasmesso in America tra fine febbraio e gli inizi del mese di marzo, all’interno del programma “Quest’s World of Wonder”. Richard Quest, accompagnato da Alessandro Puglia, collega catanese, è stato ospite a Palazzo degli Elefanti, dove si è intrattenuto con il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore ai Grandi Eventi, Barbara Mirabella. Quest ha anche visitato il Municipio, scegliendo le sale del palazzo disegnato dal Vaccarini, come set per le interviste con una devota ed un portatore di candelore. “Una vetrina straordinaria per far conoscere in tutto il mondo la nostra Catania e l’impareggiabile amore dei suoi figli per Agata”  – commenta il sindaco Salvo Pogliese – “un altro segnale di riscossa per la città che attrae ogni giorno di più l’interesse di operatori dei mass media e del turismo e, dunque” – conclude – “di visitatori”.

(foto: l’incontro con il giornalista Richard Quest a Palazzo degli Elefanti)