Ospedale “Umberto I”, torna operativa la Cardiologia. Sanificati tutti gli ambienti

E’ tornato operativo il reparto di Cardiologia e UTIC dell’ospedale Umberto I, dopo gli interventi di sanificazione e le azioni di contenimento a tutela degli operatori sanitari e dei  pazienti. I tre operatori risultati positivi, così come il medico, sono stati, infatti, posti in quarantena, mentre tutti i tamponi effettuati sui pazienti ricoverati sono risultati negativi. Il reparto riapre ai ricoveri in assoluta sicurezza ed è in grado di accogliere anche pazienti cardiopatici con sospetta o accertata infezione da Coronavirus. “Molti pazienti”-  dichiara il direttore del reparto, Marco Contarini – “stanno sottovalutando i sintomi per paura del Covid e chiedono aiuto troppo tardi. Pertanto non bisogna avere paura di essere ricoverati, ma in presenza di dolore toracico, tipicamente cardiopalmo e associata difficoltà respiratoria, bisogna rivolgersi tempestivamente al 118”.

La cardiologia dell’ospedale Umberto I rappresenta un fiore all’occhiello della sanità pubblica, con l’emodinamica tra le più prestigiose d’Italia e l’Unità di Terapia Intensiva Coronarica, tra le più storiche della Sicilia. Con l’occasione, l’Asp 8 ricorda che, così come disposto dalle direttive nazionali e regionali, ha creato i Covid Center negli ospedali di Augusta e Noto, rispettivamente per i pazienti della zona nord e della zona sud della provincia e, nel capoluogo, con la palazzina distaccata dell’ospedale Umberto I. “Una volta finita l’emergenza” – riferisce la nota dell’ufficio stampa dell’Asp 8 – “tutto tornerà ovviamente come prima nel rispetto di quanto già stabilito con la nuova rete ospedaliera”. Quanto alla possibilità di creare i Covid Center nelle strutture private accreditate, l’Azienda fa sapere che le cliniche non hanno dato disponibilità in tal senso, impegnandosi a ricevere i pazienti ordinari, in modo da permettere di liberare posti negli ospedali pubblici.

(foto: archivio siracusa2000)