Positivi al Covid 19 si fanno sorprendere a spasso per la città, denunciati. Rischiano il carcere

La Digos della Questura di Catania, in collaborazione con il personale dell’Usca dell’Azienda Sanitaria Provinciale, ha denunciato due persone, residenti a Cibali, segnalate dall’Asp come positive al Covid 19, ma sorprese in giro per la città.

Ai due, la violazione dell’obbligo della quarantena potrebbe costare fino a 18 mesi di detenzione, oltre alla sanzione amministrativa.

Adesso si sta lavorando alla ricostruzione della catena dei contatti, per individuare eventuali altre persone che potrebbero avere contratto il virus.

A casa dei due denunciati è stata trovata una terza persona, non appartenente a quel nucleo familiare, per la quale sono scattate le misure di contenimento.

Catania, insieme a Ragusa, resta la provincia siciliana con il più alto numero di contagi, mentre sale a 224 il totale dei positivi al Coronavirus in Sicilia, dei quali 29 sono ricoverati in corsia e 2 in terapia intensiva.

(foto: archivio siracusa2000)