Lungomare di Levante, non basta una mano di vernice per mettere in sicurezza le ringhiere!

“Inopportuno, ed irresponsabile, oltre che pericoloso”. Così, il presidente della Consulta civica, Damiano De Simone, giudica l’iniziativa di fare pitturare le ringhiere del Lungomare di Levante, vistosamente ammalorate, ai percettori del Reddito di Cittadinanza.

Un impiego di risorse umane ed economiche che, per De Simone, è solo “pericolo e spreco”, giacchè le ringhiere “andrebbero prima messe in sicurezza, e poi curate sotto il profilo estetico”.

Per il presidente della Consulta civica, “l’impiego dei percettori del Reddito di Cittadinanza andrebbe fatto utilizzando del buonsenso, coinvolgendo tutti coloro i quali posseggono competenze ed esperienza nel settore edilizio”.

Il buon senso, insomma, richiederebbe di mettere in sicurezza le ringhiere, prima di procedere alla cura dell’aspetto estetico, cioè alla loro pitturazione.

In questo modo, invece, come teme Damiano De Simone, si fa apparire “agibile” ciò che, in realtà, non lo è, con la conseguenza di mettere, però, a rischio la pubblica incolumità.

(foto: archivio siracusa2000)