Montevago festeggia il compleanno numero 103 di “zio Ciccio”. Gli auguri del sindaco

In genere quando si fanno gli auguri di buon compleanno, la frase che si suole pronunciare è “cento di questi giorni”, solo che, nel caso che stiamo per raccontare, il fatidico numero 100 è stato brillantemente ed abbondantemente superato.

A Montevago, ridente cittadina della Valle del Belìce oggi è una giornata particolarmente gioiosa, perché la comunità festeggia i 103 anni compiuti dal signor Francesco Migliore, da tutti conosciuto come lo “zio ciccio”!

Ad incontrarlo, per formulargli gli auguri a nome dell’Amministrazione comunale e di tutti i concittadini, questa mattina, è stato il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo, che gli ha consegnato una medaglia ed una pergamena.

Un “giovane ultracentenario” in perfetta forma, quello che si è trovato di fronte il primo cittadino. “Mi ha ricevuto con mascherina” – racconta  – “e salutato con il consueto tocco del gomito nel rispetto delle norme anti Covid”.

Un colloquio cordiale, durante il quale “zio ciccio” ha raccontato il suo recente ricovero in ospedale, per i controlli clinici di routine che, i suoi 103 anni richiedono.

”Abbiamo discusso, seduti a debita distanza” – aggiunge il sindaco La Rocca Ruvolo – “e lui, che sentiva perfettamente ogni parola, poneva le sue ragioni. E’ un vulcano”.

A “zio Ciccio”, gli auguri di trascorrere in salute altri 103 di questi giorni e chissà se, durante il suo incontro con il sindaco di Montevago, avrà rivelato il segreto della sua longevità. Eventualmente ce lo racconterà tra 12 mesi esatti, per il suo 104.mo compleanno!

(foto: il sindaco di Montevago, M. La Rocca Ruvolo, con F. Migliore)