Covid 19. Rischio scuole-focolaio, due studenti lanciano una petizione: lezioni da remoto

Chiudere immediatamente tutte le scuole e tornare alla didattica a distanza, come nei mesi del lockdown. La proposta parte da due studenti del Liceo scientifico “Corbino” di Siracusa, Pietro Izzo e Doriano Fratantonio, responsabilmente preoccupati per la forte impennata dei contagi da Covid 19.

Temendo che le scuole possano trasformarsi in focolai di contagio, i due liceali hanno lanciato una petizione, per attenzionare la questione ai dirigenti scolastici dei vari Istituti.

“Rifiutiamo la proposta della didattica mista e di quella in presenza” – spiegano Izzo e Fratantonio – “ritenendo utile ed efficace solo quella a distanza.

La realtà attuale esprime la difficoltà degli istituti (per la prima volta nella storia alle prese con un’emergenza sanitaria così grande) nel contenimento del rischio contagio”.

Nulla contro le scuole, da parte dei due studenti che, anzi, apprezzano l’uso costante di mascherine protettive e prodotti igienizzanti nelle scuole, ma in questo periodo storico, come sostengono, frequentare le lezioni da remoto, rappresenta il male minore.

La petizione può essere firmata solo online, proprio per evitare ulteriori contatti tra gli studenti, poi sarà consegnata formalmente ai dirigenti scolastici degli Istituti della città, di ogni ordine e grado.

(foto: repertorio internet)