Siracusa. Al via sabato i festeggiamenti in onore di San Sebastiano, compatrono della città

Come accade, ormai, dal mese di marzo dello scorso anno, a Siracusa come nel resto d’Italia,  le feste religiose si svolgono esclusivamente all’interno delle chiese e senza manifestazioni esterne, quindi senza le precessioni, per evitare gli assembramenti.

E’ stato così per la Festa dell’Immacolata, per quella di Santa Lucia (sia a maggio che a dicembre) e sarà così, purtroppo, anche per i festeggiamenti in onore di San Sebastiano, compatrono della città di Siracusa.

Tutte le celebrazioni, come informa il Comitato “San Sebastiano Siracusa”, avranno luogo nel rispetto delle misure anti-Covid, a cominciare da sabato 16 gennaio quando, alle ore 17, nella chiesa di Santa Lucia alla Badia si procederà all’apertura della Nicchia.

Un momento particolarmente atteso al quale, però, a causa delle restrizioni, come raccomandano gli organizzatori, potrà partecipare un numero limitato di fedeli. La cerimonia sarà, comunque, trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook “Comitato San Sebastiano Siracusa”.

Domenica 18 gennaio, alle ore 11.30 la Santa Messa presieduta dall’arcivescovo di Siracusa, Francesco Lomanto, con la presenza di tuti i Diaconi della Diocesi.

Per tutta la giornata, così come per domenica 24 gennaio, in chiesa sarà distribuito il tradizionale pane di San Sebastiano.

Confermata, sempre secondo le norme anti contagio, la Santa Messa con i rappresentanti del Corpo della Polizia Municipale, che sarà presieduta dall’arcivescovo Lomanto, mercoledì 20 gennaio, alle ore 10.30. Alla celebrazione parteciperanno i rappresentanti istituzionali della città.

I festeggiamenti in onore del compatrono di Siracusa si concluderanno domenica 24 gennaio, alle ore 20.30, con la chiusura della Nicchia, che sarà trasmessa in diretta streaming.

la traslazione del simulacro di san Sebastiano in occasione dei festeggiamenti del 2019

Durante tutto l’Ottavario, il simulacro di San Sebastiano resterà esposto alla venerazione dei fedeli, dalle ore 8 alle ore 19.

Considerato il momento particolarmente delicato, dal punto di vista sanitario, che stiamo vivendo ed il rischio contagio al quale siamo esposti, il Comitato “San Sebastiano Siracusa”, si affida alla collaborazione dei fedeli, affinchè si possa vivere questa festa nella gioia della Fede in Dio.

(fotocopertina: archivio siracusa2000)

© Riproduzione riservata