Misterbianco. Sarà attivo tra una decina di giorni il centro vaccinale del “Nelson Mandela”

Si lavora speditamente all’auditorium “Nelson Mandela” dove si sta realizzando il centro vaccinale che dovrebbe essere attivo nell’arco di una decina di giorni.

La struttura, come spiega una nota dell’Ufficio Stampa del Comune,  sarà dotata di 18 box, di cui 12 dedicati alle vaccinazioni e 4 all’anamnesi, oltre agli spazi  riservati all’accoglienza dell’utenza.

La parte interessata alla realizzazione dell’hub è quella fronte strada dove saranno impegnate le due sale all’ingresso del primo blocco edilizio, quella al piano terra dove si avrà l’accettazione, l’anamnesi ed i box per l’inoculazione dei vaccini.

Il piano superiore, collegato dall’interno e dall’esterno,  ospiterà, invece, spogliatoi, magazzino, logistica per la conservazione dei vaccini e quanto serve per far funzionare la struttura.

“Il centro vaccinale del Nelson Mandela” – spiega il Commissario del Comune, Salvatore Caccamo – “servirà oltre ai cittadini di Misterbianco anche quelli residenti nei Comuni di Motta S. Ananstasia, Camporotondo Etneo e S. Pietro Clarenza.”

I lavori di adeguamento sono a cura del Dipartimento Regionale della Protezione Civile.

(foto: i lavori all’esterno del “Nelson Mandela”)

© Riproduzione riservata