Catania. “Il cuore di Raffaele”, consegnati gli attestati di abilitazione all’uso del defibrillatore

Hanno ricevuto l’attestato ufficiale, gli studenti del Liceo “Principe Umberto” che hanno frequentato il corso per l’abilitazione all’uso del defibrillatore, nell’ambito del progetto “Il cuore di Raffaele”.

La consegna è avvenuta alla presenza del sindaco di Catania, Salvo Pogliese, della dirigente scolastica, Mariella Raciti, del medico di protezione civile Eugenio Miuccio e di Sara Pettinato, presidente della IV commissione consiliare Sanità. Presente anche Antonio Barresi, papà dello sfortunato Raffaele, al quale la Commissione Sanità del Comune ha voluto intitolare il progetto.

“Con l’impegno costante di Sara Pettinato e la coraggiosa testimonianza del padre di Raffaele” – dichiara il sindaco Pogliese – “stiamo installando numerosi defibrillatori automatici nelle principali piazze e vie di Catania, nella speranza che non debbano mai essere utilizzati ma nella certezza” – conclude – “che si possano rivelare fondamentali strumenti salvavita”.

Raffaele Barresi in una immagine tratta dal repertorio internet

“La perdita di mio figlio è un vuoto incolmabile” – sottolinea Antonio Barresi – “ma iniziative come questa mi danno speranza che quello che è successo alla mia famiglia possa essere in futuro evitato ad altri”.

Raffaele Barresi, 17 anni, studente del Liceo “Principe Umberto”, ha perso la vita nel 2018, a scuola davanti a professori e compagni di classe. Si è accasciato, improvvisamente, al suolo ed il suo cuore ha cessato di battere. Inutili i tentativi di rianimarlo.

(fotocopertina: la consegna degli attestati)

© Riproduzione riservata