Siracusa. Il nuovo comando provinciale dei Carabinieri sorgerà alla Pizzuta. Siglato l’accordo

E’ stato firmato, questa mattina, nello Studio Verde di Palazzo Vermexio, il protocollo attuativo dell’intesa sottoscritta un anno fa tra Comune di Siracusa, Arma dei Carabinieri ed Agenzia del Demanio per la realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri.

In base all’accordo, l’Amministrazione comunale metterà a disposizione un’area di 20.169 metri quadrati, in contrada Pizzuta, destinata nel Prg ad “attrezzature per la gestione della giustizia e della pubblica sicurezza”.

In cambio riceverà un ex fabbricato doganale di largo Molo sant’Antonio, una parte dell’ex monastero delle Clarisse d’Ara Coeli, tra piazza San Giuseppe e via Zummo,  l’ex batteria Lido Armenia, in contrada Calderini, e l’ex Centro radiogoniometrico di  Costa Mulini.

Il prossimo step, previsto per il 30 settembre, sarà la sottoscrizione dell’atto di permuta. Non appena l’Agenzia del Demanio avrà acquisito il terreno, lo passerà immediatamente al Ministero dell’interno per la successiva destinazione all’Arma dei Carabinieri, che provvederà alla progettazione e alla realizzazione dell’opera.

A siglare il protocollo, questa mattina, sono stati il sindaco, Francesco Italia, il Comandante della Legione Carabinieri Sicilia, Generale di Brigata Rosario Castello, ed il vice direttore regionale dell’Agenzia, Michele Baronti.

(foto: da sinistra, il gen. R. Castello, il sindaco, F. Italia, il vicedirettore del Demanio, M. Baronti)

© Riproduzione riservata