Pandemia. GIMBE: con l’estensione del green pass più tamponi e meno vaccinazioni

Continua a mantenersi in discesa la curva epidemiologica in Italia, come conferma il monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE che, nella settimana 6-12 ottobre, rileva un calo rispetto alla precedente.

Col segno meno i nuovi casi (18.209, prima erano 21.060), i decessi, che scendono a 266  (45 in meno rispetto alla settimana precedente), i ricoveri ordinari (2.665, prima erano 2.968) e quelli in rianimazione che, nella settimana di riferimento del monitoraggio GIMBE, sono 370 (prima erano 433).

La fase calante, come spiega il presidente Nino Cartabellotta, dura, ormai da sei settimane consecutive. “Solo in tre Regioni (Calabria, Molise, Piemonte)” – evidenzia – “si rileva un incremento percentuale dei contagi, ma con numeri assoluti molto bassi”.

Nella settimana 6-12 ottobre sono 12 le Province con incidenza pari o superiore a 50 casi per 100 mila abitanti e nessuna supera i 150 casi per 100 mila abitanti.

Sotto la soglia di allerta anche la pressione negli ospedali dove l’occupazione dei posti letto, rispetto alla settimana precedente, è scesa al 5% in area medica ed al 4% in area critica.

Da domani, intanto, scatta l’obbligo del green pass per accedere al posto di lavoro e ciò ha fatto schizzare in avanti il numero dei tamponi antigenici rapidi che, in un mese, ha registrato un incremento del 57,7%.

“La media mobile a 7 giorni” – riferisce la Fondazione GIMBE – “è passata da 113 mila del 6 agosto a 178 mila il 7 settembre per poi stabilizzarsi tra 175mila e 185mila, documentando indirettamente l’esistenza di una fascia di popolazione non intenzionata a vaccinarsi. Viceversa, la media mobile a 7 giorni dei nuovi vaccinati, dai quasi 172 mila del 12 agosto è progressivamente calata fino a quota 54 mila il 10 ottobre”.

L’estensione del green pass, insomma, non ha avuto l’effetto di incentivare la vaccinazione e l’attesa risalita del numero dei vaccinati, in realtà, non c’è stata.

(foto: il grafico della Fondazione GIMBE relativo all’andamento delle vaccinazioni e dei tamponi antigenici rapidi)

© Riproduzione riservata