Migranti. Sbarco veliero ad Acitrezza, fermati a Catania i due presunti scafisti

Ci sono due arresti per lo sbarco autonomo dei migranti a bordo del veliero che si è incagliato negli scogli ad Acitrezza, lo scorso 14 ottobre.

Si tratta di un russo e di un ucraino, ritenuti gli  scafisti dell’imbarcazione, partita dalla Turchia, e sospettati di fare parte di una organizzazione dedita al traffico dei migranti.

I due sono stati bloccati su un pullman turistico a Catania. Nello zaino, tra gli indumenti, avevano anche un telefono satellitare e denaro in contante.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori sulla base delle dichiarazioni degli stessi migranti, avrebbero chiesto il pagamento di 10 mila euro a persona per il trasporto fino in Sicilia.

84 i migranti a bordo del veliero, in prevalenza di nazionalità irachena, siriana ed afgana.

(foto: immagine Polizia di Stato-Guardia di Finanza)

© Riproduzione riservata