Oggi è la Giornata Internazionale degli Infermieri, Ugl Salute: le parole non bastano più

In occasione della Giornata Internazionale degli Infermieri che si celebra oggi, la Ugl Salute rinnova il proprio grazie a tutti i professionisti, della sanità pubblica e privata che, con impegno e spirito di servizio, garantiscono cure ed assistenza ai cittadini italiani.

Le parole di encomio, però, non bastano più, come ribadisce il segretario nazionale, Gianluca Giuliano.

“Bisogna farla finita con ipocrisia e finte promesse” –  sostiene  – “i nostri infermieri, così come gli altri operatori sanitari, fanno i conti con contratti e retribuzioni che non sono adeguati”.

Gli stipendi, in Italia, sono, infatti, più bassi di altri Paesi europei e questo spinge molti professionisti a cercare fortuna all’estero.

“In una nazione come l’Italia” – conclude Giuliano – “dove soldi pubblici spesso vengono dispersi senza criterio serve puntare forte sul ruolo dei professionisti sanitari”. Bisogna passare, insomma dalle belle parole ai fatti concreti.

(foto: il segretario nazionale Ugl Salute, G. Giuliano)

© Riproduzione riservata