Covid. Risalgono i contagi e si prospettano scenari già visti. Pronti a tirare fuori il green pass?

Sembrava, ormai, in ritirata, invece, nelle ultime due settimane, il covid ha ricominciato a dettare legge e sta facendo risalire in maniera preoccupante, sia i contagi che i ricoveri. I numeri che stanno girando sono tutt’altro da sottovalutare e lasciano immaginare scenari, purtroppo, già visti.

Colpa della variante Omicron 5 che si era presentata come poco aggressiva, una gemella della classica influenza, come si diceva, ma che, adesso, sembra avere alzato il tiro, considerato che si torna a parlare di polmoniti e le terapie intensive tornato ad essere popolate rispetto al quasi vuoto dei mesi scorsi.

La Sicilia, secondo l’ultimo bollettino diffuso dal Ministero della Salute, conta 92.411 contagi, con un incremento di 6.451 rispetto ad appena 24 ore prima. Cresce anche la pressione sugli ospedali, dove si contano 855 ricoverati ordinari e ben 32 nelle terapie intensive.

A pagarne le spese, nell’immediato è il turismo, visto che sembra stiano cominciando a fioccare le prime cancellazioni di viaggi e soggiorni.

Ci avviamo, insomma, verso una seconda parte della stagione estiva con il punto interrogativo, anche se qualche esperto ha ipotizzato un picco dei contagi per la metà di luglio, poi una nuova discesa e, quindi, l’allarme sarebbe destinato a rientrare.

Ma c’è anche chi, più criticamente, parla di situazione programmata a tavolino, giusto per dare l’impressione che l’incubo sia finito per tornare, poi,  alla carica con green pass, super green pass, tamponi e obblighi vaccinali.

Oltretutto la certificazione verde non è andata in pensione, perchè è stata prorogata fino al mese di giugno 2023, quindi, nulla di strano se ricominceremo con lo stesso copione degli ultimi due anni.

Eppoi, di fronte alla paura di prendere il covid, di ammalarsi, di finire in terapia intensiva, gli aumenti vertiginosi delle bollette, l’inflazione alle stelle, il gas e la luce razionati, l’economia in ginocchio, la crisi che affligge famiglie e commercianti, la guerra, i missili, le atomiche … diventano problemi marginali!

(foto: archivio siracusa2000)

© Riproduzione riservata