Siracusa. “E’ morta Raffaella Mauceri, una vita spesa a difesa delle donne vittime di violenze

Si è spenta questa mattina, a seguito di una malattia, Raffaella Mauceri, giornalista, scrittrice ed editrice, femminista storica siracusana, esperta di Women’s studies, fondatrice, nel 1996, del primo centro a Siracusa per donne e minori vittime di violenza, maltrattamenti e abusi.

Storica direttrice del periodico “Ippocrate”, sin dal 1992 ha collaborato con la testata nazionale “Noi Donne” e, nel 1994, ha fondato il premio letterario nazionale di prosa e teatro, riservato alle donne dal titolo “La Nereide”.

“Una donna di immenso spessore, una mente fervida, di notevole  cultura e dal  carattere tenace” – scrive Daniela La Runa, presidente di Ipazia.

“A chi come me” – ricorda Rossana La Monica, presidente di Astrea – “ha avuto la fortuna di frequentare i suoi corsi antiviolenza, gli si è aperto un mondo, una nuova visione della vita, dell’essere donna, del vero significato della parola sorellanza.”.

La vicepresidente di Stonewall, Tiziana Biondi  sottolinea l’impegno di Raffaella Mauceri, per migliaia di donne vittime di violenza, che è riuscita a salvare ed il suo supporto alla causa LGBT a Siracusa.

“In un Paese in cui, come vediamo ancora oggi, i diritti della persone più deboli stentano ad affermarsi, Raffaella Mauceri ha rappresentato un punto di riferimento per le donne che lottano e rivendicano il loro ruolo nella società in una posizione di parità. Tra queste, soprattutto quelle che sono state e sono vittime di violenza”. Così scrive il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, nel suo messaggio di cordoglio.

La camera ardente, allestita presso la sua abitazione in via Acquaviva Platani, 12, resterà aperta oggi pomeriggio dalle 16 alle 20 e domani dalle 9 alle 13.

Per espressa volontà della famiglia non fiori ma donazioni a favore del Centro Antiviolenza Ipazia che ha contribuito a far nascere con la sua instancabile caparbietà e passione, anche in qualità di formatrice per le nuove generazioni di volontarie.

(foto: Raffaella Mauceri)

© Riproduzione riservata