Pallanuoto. L’Ortigia prepara la “battaglia” di Savona, si gioca domani pomeriggio alle 15

“Quella di Trieste è stata una battuta d’arresto importante, soprattutto perché di fatto non abbiamo giocato la partita, in nessuna fase.

Per quanto riguarda la condizione generale della squadra, siamo in un momento in cui bisogna cercare di fare quadrato, analizzando i diversi errori commessi e preparandosi psicologicamente a quella che sarà una vera e propria battaglia, perché contro Savona, negli anni, sono sempre state delle battaglie”.

Lo dichiara Stefano Piccardo, tecnico dell’Ortigia, alla vigilia della gara di andata degli ottavi di finale di Euro Cup che si giocherà domani alle 15, alla piscina “Zanelli di Savona contro la Rari Nantes di mister Angelini.

Il coach biancoverde si sofferma, poi, sull’aspetto tattico e sulle caratteristiche degli avversari. “Savona” – dice – “è una squadra estremamente coriacea, ha qualità di nuoto importanti, ha giocatori sul perimetro che sanno tirare e sanno fare bene entrambe le fasi, oltre ad un allenatore che considero tra i migliori attualmente in Italia”.

L’Ortigia dovrà giocare, insomma, sulla difensiva ed evitare di prendere molti gol come, purtroppo, è accaduto nella gara di Trieste, che, sono parole del difensore Simone Rossi, “è stata la peggiore mai fatta in carriera, sia come collettivo sia come singoli”.

(foto: il tecnico dell’Ortigia, S. Piccardo – immagne M. Angela Cinardo MfSport.net)

© Riproduzione riservata