Ragusa. Innovazione e sostenibilità, al via oggi “Hack Your Talent”. Protagonisti gli studenti

Parte oggi la terza edizione di “Hack Your Talent“, l’hackathon rivolto agli studenti delle quarte e quinte delle scuole superiori, che si cimenteranno su ambiente, futuro e città.

Sperimenteranno progetti che saranno strutturati in tre giorni per essere poi presentati alle aziende del territorio che promuovono l’evento. 101 gli studenti selezionati, sui quasi 200 che hanno sostenuto il test di ammissione.

Si comincia alle ore 14,30 presso la sede di Ricca IT (ex Villa Dipasquale) per proseguire sia sabato 24 che domenica 25 febbraio per l’intera giornata. Suddivisi in team e guidati da mentor, gli studenti dovranno adoperarsi, ciascuno nell’ambito di riferimento, attorno ad un’idea, reinventando il modo di vivere le nostre città (Hack the City), trasformando il nostro modo di consumare in un modello sostenibile anche grazie a soluzioni innovative a basso impatto ambientale (Hack the System), immaginando il mondo che verrà nei prossimi anni, proponendo soluzioni rivoluzionarie per affrontare le sfide future (Hack the Future).
Importantissimi anche i confronti con gli ospiti-testimonial.

Domani mattina ci sarà il team capeggiato dal docente universitario Enzo Di Bella, che ha lanciato il progetto “Futuro Solare” con il prototipo di un’automobile che è in grado di muoversi utilizzando soltanto l’energia del sole.

Un’innovazione made in Sicily che ha portato il progetto di mobilità sostenibile a competere anche alla prestigiosa Bridgestone World Solar Challenge 2023 in Australia.

Domenica sarà invece presente Salvo Salerno, promotore con Salvatore Occhipinti, del progetto “Reiwa” per la creazione di robot che puliscono grandi impianti fotovoltaici.

Anche per l’edizione 2024, c’è una sezione dedicata ai giovanissimi, in programma questa mattina, con un gruppo di studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, in collaborazione con Next School e l’Istituto “Crispi”.

Al vitto penseranno gli studenti dell’indirizzo alberghiero del “Ferraris”, che domani cucineranno per la pausa pranzo dedicata agli studenti impegnati nella competizione

 di Ragusa.

(foto: l’edizione 2023 della manifestazione)

© Riproduzione riservata