Catania calcio, il sindaco: salvare la matricola. Il fallimento sarebbe un oltraggio verso i tifosi

“Ho ribadito concreta vicinanza mia personale e dell’Amministrazione a questo progetto per salvare la storia della società rossazzurra da un fallimento che sarebbe una grave perdita per la Città”. Lo ha dichiarato il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, al termine dell’incontro di questa mattina, a Palazzo degli Elefanti, con Maurizio Pellegrino, ex allenatore e giocatore rossoazzurro, in rappresentanza del gruppo di imprenditori che sta per rilevare il Catania calcio. Il sindaco Pogliese auspica, però, una assunzione di responsabilità della controparte, in modo da accelerare la trattativa. “Catania” – prosegue – “deve rimanere nel calcio professionistico e proiettarsi in quello di più alto livello e come ho fatto in altre occasioni” – aggiunge Salvo Pogliese – “metterò a disposizione quanto nelle mie possibilità in termini di relazioni e credibilità per salvare la matricola e allontanare lo spettro del fallimento che sarebbe un oltraggio verso i tifosi, che” – conclude – “rappresentano i veri titolari della passione calcistica della città”. All’incontro ha partecipato anche l’assessore allo Sport, Sergio Parisi.

(foto: da sinistra, l’ass. S. Parisi, M. Pellegrino, , il sindaco S. Pogliese)