Siracusa. Dipendente del Tribunale positivo al covid. Fp Cisl: bisogna evitare nuovi focolai

Interventi immediati ed urgenti per evitare il formarsi di nuovi focolai da covid 19, all’interno del Tribunale.

Li chiede Andrea Milici, coordinatore provinciale Giustizia della Fp Cisl, dopo il caso di un dipendente risultato positivo al virus.

“Si tratta di un caso riscontrato all’ufficio del Giudice di Pace” – si legge nella nota – “ed abbiamo appreso la notizia stamattina, poiché nessuna comunicazione è stata data al nostro rappresentante alla sicurezza Franca Curcio Nava”.

Secondo la Fp Cisl, allo stato attuale il Tribunale di Siracusa, “è l’unico ufficio nella provincia ad aver allo stato una percentuale di lavoratori in smart working pari allo zero per cento e soprattutto, come più spesso ribadito” – sottolinea Milici – “l’unico ufficio pubblico a cui a tutti è permesso entrare senza nessuna limitazione”.

Per mercoledì 28 ottobre era stata programmata una riunione, richiesta dalla Rsu, proprio  per sollevare le criticità e le norme anti Covid.

La Fp Cisl chiede i tamponi periodici per il personale di cancelleria e, in particolare, per coloro che svolgono attività nelle aule di udienza dove, spesso, per motivi di acustica si chiudono le finestre e viene, quindi, a mancare l’areazione degli ambienti.

(foto: archivio siracusa2000)