Colletta Alimentare edizione 2020. La “gift card” da 2, 5 e 10 euro per contribuire alla raccolta

Le Card al posto degli scatoloni. La “Colletta Alimentare” cambia la forma ma non la sostanza che rimane sempre quella: aiutare i bisognosi. Prende il via domani l’edizione 2020 della storica iniziativa del Banco Alimentare che, quest’anno, con la pandemia  e la conseguente crisi economica, diventa ancora più importante.

Le persone in difficoltà non sono più, infatti, solo i clochard, perchè ad essi si sono aggiunte tante altre categorie sociali, tante famiglie che, a causa dell’emergenza sanitaria, si sono ritrovate senza alcun mezzo di sostentamento.

Da domani, e fino al giorno dell’Immacolata, davanti ai supermercati italiani non ci saranno i volontari con i tradizionali scatoloni, ma presso le casse saranno disponibili le “gift card” da due, cinque e dieci euro.

Al termine della Colletta, il valore complessivo di tutte le card sarà convertito in prodotti alimentari non deperibili come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, pesce e carne in scatola e altri prodotti utili.

Tutto sarà consegnato alle sedi regionali del Banco Alimentare e distribuito, con le consuete modalità, alle circa 8mila strutture caritative convenzionate che, a loro volta, sostengono oltre 2.100.000 persone. In Sicilia sono quasi 700 le strutture caritative convenzionate e 220.000 le persone aiutate dal Banco.

guarda lo spot della “Colletta Alimentare 2020”

“Il bisogno alimentare” – dichiara Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus – “cresce di pari passo con il crescere della crisi sanitaria che, ogni giorno di più, si manifesta come crisi sociale ed economica. Banco Alimentare” – prosegue – “ha reagito in questi mesi cercando di incrementare lo sforzo organizzativo messo in campo. Purtroppo col passare del tempo cresce anche il timore, lo smarrimento e per molti il rischio di rinchiudersi in sé stessi”.

Le card potranno essere acquistate anche on line sul sito www.mygiftcard.it

(foto: una delle locandine della Colletta Alimentare)