Catania. Due incidenti in 24 ore, nel pomeriggio di nuovo traffico in tilt sulla Tangenziale

Ancora un incidente sulla Tangenziale di Catania, praticamente a 24 ore di distanza da quello che si è verificato ieri, un paio di chilometri più a nord e che ha provocato circa 4 chilometri di coda.

Oggi, intorno alle 17.30, due auto che procedevano in direzione Misterbianco, all’altezza dell’uscita per il quartiere Zia Lisa, probabilmente per una manovra errata, sono entrate in collisione, paralizzando il traffico.  

Sul posto si sono recate, con non poche difficoltà, considerata l’ora di punta, tre pattuglie della Polizia Stradale, l’automezzo di soccorso dell’Anas e l’ambulanza del 118.

Due incidenti nell’arco di 24 ore la dicono lunga sul livello di sicurezza di quella Tangenziale che, come ben sanno i catanesi che la percorrono quotidianamente, sta diventando sempre più pericolosa, sia per l’altissima densità del traffico veicolare, che per l’indisciplina di taluni per i quali le norme del codice stradale sono un optional.  

Sulla Tangenziale di Catania, soprattutto nella carreggiata direzione nord e, in particolare, nel tratto compreso tra lo svincolo della zona industriale e San Giorgio, è facile, infatti, imbattersi in auto che sorpassano o, addirittura, che viaggiano sulla corsia di emergenza.

le auto coinvolte nell’incidente

Non è nemmeno inusuale vedere mezzi pesanti che fanno zig-zag tra le auto, passando repentinamente da destra a sinistra e viceversa, mettendo a rischio l’incolumità di chi, invece, marcia in maniera disciplinata.

Anche oggi, insomma, sulla Tangenziale si è sfiorata la tragedia ed anche oggi toccherà alla Polstrada ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente; domani è un altro giorno e forse, un pizzico di giudizio in più e prudenza da parte di tutti, potrebbero essere sufficienti per garantire maggior sicurezza.

(foto: gli agenti della Polstrada ed il personale dell’Anas che hanno operato sul luogo dell’incidente)

© Riproduzione riservata