Sorpreso a fare pesca sportiva con un palangaro nella zona “B” dell’Amp Plemmirio, multato

Ancora un pescatore abusivo beccato dalla Guardia Costiera, mentre faceva pesca sportiva notturna con un palangaro, nelle acque dell’Area Marina Protetta del Plemmirio. L’uomo, a bordo di un barca, è stato intercettato dalla motovedetta CP537, nella zona “B”, all’altezza di Punta del Gigante ed è stato condotto presso gli uffici della Capitaneria di Porto di piazza IV Novembre. Nei suoi confronti è stata elevata la sanzione amministrativa così come prescrive la normativa, mentre l’attrezzo è stato posto sotto sequestro. La pesca sportiva, all’interno delle zone “B” e “C” dell’Area Marina Protetta è consentita solo previa autorizzazione rilasciata dal Consorzio Plemmirio e, in ogni caso, è vietata nei mesi di maggio e giugno, per il fermo biologico.

(foto: l’attrezzo da pesca sequestrato dal personale della Guardia Costiera)