I lavori al cantiere della nuova caserma VVF? Vinciullo & Co.: ripresi sì, ma non a regime!

Dopo la nota della Fillea che, a proposito della ripresa dei lavori per la nuova caserma dei Vigili del Fuoco, aveva chiarito che la riapertura del cantiere era già stata programmata e che, quindi, il sit-in di “Siracusa Protagonista” e “Prima Siracusa” era stata una sorta di azione propagandistica, arriva la replica dei due movimenti civici.

I lavori sono ripresi ma non a pieno regime. Questo mandano a dire,Vincenzo Vinciullo, Fabio Alota, Mauro Basile, Salvatore Castagnino e Vincenzo Salerno respingendo “il tentativo di sminuire la nostra legittima azione politica di protesta”.

la manifestazione davanti al cantiere

Secondo i rappresentanti dei due movimenti, infatti, in questi giorni nel cantiere di via Lino Romano in contrada La Pizzuta, sarebbero stati eseguiti solo i lavori di scerbatura delle aree esterne alla caserma, “ma di opere in muratura” – sottolineano – “nemmeno l’ombra”.

“Oggi, il mancato inizio dei lavori, nella forma annunciata dal sindacato” – aggiungono – “è la dimostrazione del fatto che ad essere delegittimati non siamo stati noi e la nostra azione di protesta, ma chi, inspiegabilmente, si è scagliato contro di noi senza verificare” – concludono – “ciò che accadeva nel cantiere”.

(foto: il cantiere della costruenda caserma dei Vigili del Fuoco)